Indossare i jeans o no? Il maculato va di moda o fa tanto diva dei miei stivali? Ma la vera domanda è: la borsa va abbinata alle scarpe? La moda ci stupisce sempre. Le creazioni degli stilisti spesso fanno a botte con i nostri gusti e le nostre convinzioni. Ecco qui un piccolo prontuario su cosa si deve evitare per non essere mai out!

Partiamo dalle basi per evitare gli errori più banali:

Coco Chanel aveva ragione, la moda è volatile, passa. La vera risorsa che abbiamo a disposizione è lo stile, quello nostro, personale, che non va mai mutato. Sono i trend a dover essere adattati al nostro stile e non il contrario. Detto ciò ecco cinque errori frequenti ma da non commettere mai per evitare cadute di stile.

1. Non abbinare la borsa alle scarpe

Ci hanno insegnato ad abbinare sempre la borsa alle scarpe. Sbagliato. Questi due accessori culto per alle donne non sono soggetti a rigide combinazioni. Anzi. Abbinare borsa e scarpe è abbastanza démodé. Sbizzarriamoci con tacchi vertiginosi blu e borse dorate, per dirne una.

2. Solo un capo animalier alla volta

Di gran moda quest’inverno, l’animalier di tanto in tanto ritorna sulle passerelle e nei nostri armadi sotto le forme più disparate: abiti, accessori, dettagli. Si tratta di stampe che riprendono il disegno del manto di animali come il leopardo, la tigre, la zebra e così via. Bello, bellissimo ma non più di un capo alla volta. Non siamo Sheena la regina della giungla.

3. Il troppo stroppia

Chanel diceva che prima di uscire bisognava guardarsi allo specchio e togliere qualcosa. Ecco, vale anche oggi. Troppe collane fanno albero di Natale; troppo colore fa Picasso; troppo trucco fa Cleopatra; troppi accessori fanno esibizionista; troppe griffe fanno donna-cartellone pubblicitario, e così via. L’unica eccezione è il nero, che non è mai troppo.

4. Jeans sì ma non la divisa

Come per l’animalier, è meglio evitare di vestirsi completamente di jeans, partendo dai pantaloni, per finire alle giacche e alle camicie. Il jeans è un capo straordinario, che salva la vita ma ricoprirsene dalla testa ai piedi non va bene. Se poi le tonalità del tessuto non sono identiche è meglio lasciar stare. Invece va più che bene abbinare jeans con tessuti impalpabili come chiffon e seta.

5. Mai più di tre colori

Sfatiamo alcuni miti che ci fanno commettere errori banali: i colori che ci sembravano non abbinabili possono riservarci delle belle sorprese. Ce lo ha insegnato Yves Saint Laurent con l’ardito abbinamento blu/nero e lo hanno ribadito anche i felici accostamenti rosa/rosso, viola/giallo, oro/nero e così via. Osate, osate, osate ma… non più di tre colori alla volta per evitare l’effetto Arlecchino! Fanno eccezione ovviamente i capi multicolor da abbinare però con pochi, sobri accessori neutri.